• In molti anche tra i cristiani e i sacerdoti lo stanno ignorando, e non lo sanno, ma è così!

    santo rosarioIn molti anche tra i cristiani e i sacerdoti lo stanno ignorando, e non lo sanno, ma è così!E’ vero, si apre il mese, si invita a recitare il Santo Rosario anche nelle famiglie ma molti ignorano le promesse sensazionali che Maria stessa fece a noi suoi figli se recitassimo con fede il Santo Rosario.. Maria ha promesso di 1) A tutti quelli che reciteranno devotamente il mio Rosario, io prometto la mia protezione speciale e grandissime grazie. 2) Colui che persevererà nella recitazione del mio Rosario riceverà qualche grazia insigne. 3) Il Rosario sarà una difesa potentissima contro l’inferno; distruggerà i vizi, libererà dal peccato, dissiperà le eresie. 4) Il Rosario farà fiorire le virtù e le buone opere e otterrà alle anime le più abbondanti misericordie divine; sostituirà nei cuori l’amore di Dio all’amore del mondo, elevandoli al desiderio dei beni celesti ed eterni. Quante anime si santificheranno con questo mezzo! 5) Colui che si affida a me con il Rosario, non perirà. 6) Colui che reciterà devotamente il mio Rosario, meditando i suoi misteri, non sarà oppresso dalla disgrazia. Peccatore, si convertirà; giusto, crescerà in grazia e diverrà degno della vita eterna. 7) I veri devoti del mio Rosario non moriranno senza i Sacramenti della Chiesa. 8) Coloro che recitano il mio Rosario troveranno durante la loro vita e alla loro morte la luce di Dio, la pienezza delle sue grazie e parteciperanno dei meriti dei beati. 9) Libererò molto prontamente dal purgatorio le anime devote del mio Rosario. 10) I veri figli del mio Rosario godranno di una grande gloria in cielo. 11) Quello che chiederete con il mio Rosario, lo otterrete. 12) Coloro che diffonderanno il mio Rosario saranno soccorsi da me in tutte le loro necessità. 13) Io ho ottenuto da mio Figlio che tutti i membri della Confraternita del Rosario abbiano per fratelli durante la vita e nell’ora della morte i santi del cielo. 14) Coloro che recitano fedelmente il mio Rosario sono tutti miei figli amatissimi, fratelli e sorelle di Gesù Cristo. 15) La devozione al mio Rosario è un grande segno di predestinazione. Cari amici, in questo mese del S. Rosario cerchiamo di comprendere il valore di questa preghiera, così tanto raccomandata dalla Madonna e dalla Chiesa. Non farti condizionare dal fatto che si tratti di una preghiera ripetitiva. Infatti, mentre reciti l’Ave Maria col cuore, la Madonna si fa presente in te e ti avvolge col suo amore materno. Mentre tu preghi Lei opera sulla tua anima. Se sei stanco, lei ti ridà le forze. Se sei angosciato Lei ti rasserena. Se hai paura, Lei ti infonde coraggio. Se ti senti solo, Lei ti fa sentire la sua vicinanza. Se sei ferito nell’anima o nel copro, Lei versa l’olio delle tenerezza sulle tue piaghe. Il Santo Rosario è un abbraccio con la Madre. Riposi sul suo Cuore e ti riscaldi col suo amore. Con Lei riprendi il cammino al seguito di Gesù, nella certezza che non smarrirai la via. - (Chiedi lo SCAPOLARE di Sant’Antonio di Padova confezionato dai bambini dell'Antoniano Cristo Re con il brevetto  – la preghiera di liberazione dal male - di tradizione antoniana. Clicca qui http://cristore.rcj.org/richiesta-scapolare e lo spediremo a casa tua) . Per ascoltare il video della preghiera di consacrazione dei bambini a Sant'Antonio clicca qui https://www.youtube.com/watch?v=KQLFqmIDqJQ )

  • La storia del Santo Rosario - Recita il Santo Rosario ogni giorno!

    fConosci la storia del Santo Rosario? Chi avrebbe mai pensato di ripetere le Perle di Maria così tante volte? Ora si è compreso. Ogni volta che si prega il Rosario, ogni Ave Maria è una preziosa rosa per la Vergine. Tutti conosciamo questa bella preghiera che è il Santo Rosario! Una leggenda narra che Fratello Lego (che non era un prete) dell'Ordine dei Domenicani non poteva leggere o scrivere, quindi non poteva leggere i Salmi, come era usanza nei conventi del tempo.Poi, quando finiva il suo lavoro di notte (era il portiere, lo spazzino, il giardiniere, ecc...) andava nella Cappella del Convento e si inginocchiava davanti all'immagine della Vergine Maria e recitava 150 Ave Maria ( il numero dei Salmi), poi si ritirava nella sua cella per dormire. Al mattino, all'alba, si alzava prima di tutti i suoi fratelli e si recava in Cappella per ripetere la sua abitudine di salutare la Vergine. Il Fratello Superiore cominciò a notare che ogni giorno, quando arrivava alla cappella per celebrare le preghiere del mattino con tutti i monaci, c'era un profumo squisito di rose appena tagliate. Si incuriosì e così chiese a tutti coloro che erano incaricati di adornare l'altare del Vergine chi fosse a renderlo così bello. La risposta fu che nessuno lo faceva e neppure ai cespugli di rose nel giardino non mancavano i loro fiori. Un giorno il fratello laico si ammalò gravemente; gli altri monaci notarono che l'altare della Vergine non aveva le solite rose e dedussero che era lui a adornarlo. Ma come? Nessuno l'aveva mai visto uscire dal convento, né sapevano come potesse comprare le belle rose. Una mattina, non riuscendo a trovarlo da nessuna parte, si incontrarono tutti nella Cappella e ogni monaco che entrò rimase sbalordito, poiché il fratello laico era inginocchiato di fronte all'immagine della Vergine e stava recitando estaticamente le sue Ave Maria. Ogni volta che si rivolgeva alla Signora, una rosa appariva nei vasi. Alla fine dei suoi 150 saluti, cadde morto ai piedi della Vergine. Così, nel corso degli anni, Santo Domingo (Domenico) de Guzmán, (si dice per Rivelazione della Beata Vergine), ha diviso le 150 Ave Maria in tre gruppi di 50 e le ha associate alla meditazione della Bibbia: I Misteri Gioiosi, i Misteri Dolorosi e i Misteri Gloriosi, a cui San Giovanni Paolo II ha aggiunto i Misteri Luminosi. CARICA IL TUO ROSARIO OGNI GIORNO!