• Cenere sei e cenere diventerai! - Commento al Vangelo del Mercoledì delle Ceneri 6 marzo 2019

    cenereConvertitevi, e credete al Vangelo…Ricordati che sei polvere, e in polvere tornerai.”, con queste due espressioni, che il ministro può usare nell’imporci le Ceneri, rito che “ci ricorda la fugacità, la precarietà, la nullità della nostra vita presente e nello stesso tempo la sua preziosità.” (Paolo VI), diamo inizio alla Quaresima, tempo di penitenza e conversione. Questo tempo “forte” ci ricorda i 40 giorni che il Signore volle vivere nel deserto nella preghiera e nel digiuno, combattendo e sconfiggendo l’antico seduttore, che con le tentazioni voleva cambiare il progetto di amore che dall’eternità il Figlio aveva accolto dal Padre per la nostra salvezza. “Ritornate a me con tutto il cuore, con digiuni, con pianti e lamenti” (Gioele), accogliamo l’invito pressante del Signore perché la Quaresima, “momento favorevole…e giorno della salvezza!” (San Paolo), diventi “la strada dalla schiavitù alla libertà, dalla sofferenza alla gioia, dalla morte alla vita.” (Papa Francesco) Il Signore, presente nella Parola e nell’Eucaristia, ci doni lo Spirito di fortezza per “iniziare con questo digiuno un cammino di vera conversione, per affrontare vittoriosamente con le armi della penitenza il combattimento contro lo spirito del male.” (Colletta) Maria, Madre della Conversione, ci sia accanto in questo tempo forte, perché facciamo “deserto” nella nostra vita con la PREGHIERA, la PENITENZA e nell’amore al PROSSIMO, le 3 P che ci guideranno verso Gerusalemme dove vivremo la PASQUA del Figlio di Dio, Morto e Risorto per la nostra salvezza. Amen. Buon cammino di quaresima a tutti. Dio ci fortifichi nell’amore.