• Domenica della Misericordia: Messaggio di Papa Francesco "Dio perdona accarezzandoci.." e Litanie alla Divina Misericordia

    misericordia del padre“La misericordia divina è una grande luce di amore e di tenerezza, è la carezza di Dio sulle ferite dei nostri peccati... Dio perdona non con un decreto, ma con una carezza, carezzando le nostre ferite del peccato…E’ grande la misericordia di Dio, è grande la misericordia di Gesù. Perdonarci, carezzandoci!”.
    (Papa Francesco il 7 aprile 2014) 

    Litanie alla Divina Misericordia

    Misericordia di Dio, che scaturisci dal seno del Padre, confido in Te.Misericordia di Dio, massimo attributo della divinità, confido in Te.Misericordia di Dio, mistero inconcepibile, confido in Te. Misericordia di Dio, sorgente che scaturisci dal mistero della Santissima Trinità, confido in Te.Misericordia di Dio, che nessuna mente umana né angelica può comprendere, confido in Te. Misericordia di Dio, da cui scaturisce ogni vita e felicità, confido in Te.Misericordia di Dio, al di sopra dei cieli. confido in Te.Misericordia di Dio, sorgente di miracoli e di eventi eccezionali. confido in Te.Misericordia di Dio, che abbracci tutto l'universo. confido in Te.Misericordia di Dio, venuta nel mondo nella persona del Verbo Incarnato. confido in Te.Misericordia di Dio, che sei sgorgata dalla ferita aperta nel Cuore di Gesù. confido in Te.Misericordia di Dio, rinchiusa nel Cuore di Gesù per noi e specialmente per i peccatori. confido in Te.Misericordia di Dio, imperscrutabile nell'istituzione della Santa Euca-ristia. confido in Te.Misericordia dì Dio, nell'istituzione della santa Chiesa. confido in Te.Misericordia di Dio, nel sacramento del santo battesimo. confido in Te.Misericordia di Dio, nella nostra giustificazione per mezzo di Gesù Cristo. confido in Te.Misericordia di Dio, che ci accompagni per tutta la vita. confido in Te.Misericordia di Dio, che ci abbracci specialmente nell'ora della morte. confido in Te.Misericordia di Dio, che ci doni la vita immortale. confido in Te.Misericordia di Dio, che ci segui in ogni momento della vita. confido in Te.Misericordia di Dio, che ci difendi dal fuoco dell'inferno. confido in Te.Misericordia dì Dio, che converti i peccatori induriti. confido in Te.Misericordia di Dio, meraviglia per gli angeli, incomprensibile ai santi. confido in Te.Misericordia dì Dio, insondabile in tutti i misteri di Dio. confido in Te.Misericordia di Dio, che ci sollievi da ogni miseria. confido in Te.Misericordia di Dio, sorgente della nostra felicità e della nostra gioia. confido in Te.Misericordia di Dio, che ci hai chiamati dal nulla all'esistenza. confido in Te.Misericordia di Dio, che abbracci tutte le opere delle Sue mani. confido in Te.Misericordia di Dio, che coroni tutto ciò che esiste ed esisterà. confido in Te.Misericordia di Dio, in cui tutti siamo immersi. confido in Te.Misericordia di Dio, dolce sollievo dei cuori affranti. confido in Te.Misericordia di Dio, unica speranza delle anime disperate. confido in Te.Misericordia di Dio, riposo dei cuori e serenità in mezzo alla paura. confido in Te.Misericordia di Dio, delizia ed estasi delle anime sante. confido in Te.Misericordia di Dio, che infondi speranza contro ogni speranza. confido in Te.Preghiera: O Dio Eterno, la cui Misericordia è infinita ed il tesoro della compassione è inesauribile, guarda benigno a noi e moltiplica su di noi la Tua Misericordia, in modo che nei momenti difficili non disperiamo né ci perdiamo d'animo, ma con grande fiducia ci sottomettiamo alla Tua santa volontà, che è amore e la stessa Misericordia

  • Domenica delle Palme 2020 - Commento alla Liturgia della Parola

    domenica delle palme“La folla…gridava: «Osanna al figlio di Davide! Benedetto colui che viene nel nome del Signore... Essi allora gridavano più forte: Sia crocifisso!”, la Liturgia della domenica delle Palme, con cui diamo inizio ai riti della settimana santa, svela un duplice mistero, “le acclamazioni dell’ingresso in Gerusalemme e l’umiliazione di Gesù. Le grida festose e l’accanimento feroce” (Papa Francesco), nei confronti di Colui che “non ritenne un privilegio l’essere come Dio, ma svuotò se stesso…” (San Paolo), per realizzare la profezia di Isaia, sul servo sofferente: “Ho presentato il mio dorso ai flagellatori…non ho sottratto la faccia agli insulti e agli sputi.” Ascoltando il lungo Vangelo della Passione, “decisa dagli uomini contro il volere di Dio, perché è il risultato del rifiuto della sua proposta di conversione…concretizzato nella condanna a morte di Gesù.” (Carla Sprinzeles), comprendiamo che il Signore continua “ad inquietare gli uomini, i quali rispondono o con il rifiuto preconcetto…o invece con l’adesione ardente di fede, che coinvolge e trasforma tutta la persona.” (San Paolo VI), perché nella sofferenza di Gesù vediamo “come in uno specchio le sofferenze dell'umanità nonché le nostre personali vicende” (San Giovanni Paolo II); soprattutto in questo tempo, impauriti e costretti a vivere i riti della settimana santa da casa, in comunione spirituale coi nostri Pastori, grazie ai social e ai mass-media, per l’epidemia che ha colpito quasi tutto il mondo. Avviciniamoci al Signore, presente nella Parola e nell’Eucaristia, col cuore libero dai macigni che impediscono di comprendere che "per sapere chi sia Dio devo solo inginocchiarmi ai piedi della Croce" (Karl Rahner); come le donne presenti sul Calvario, osservavano da lontano, ma in quello sguardo “lucente d'amore e di lacrime, in quell'aggrapparsi con gli occhi alla croce, è nata la Chiesa. E rinasce ogni giorno in chi ha verso Cristo, ancora crocifisso nei suoi fratelli, lo stesso sguardo di amore e di dolore.” (E. Ronchi) A Te, Vergine Addolorata, affidiamo la nostra vita, aiutaci a portare le nostre croci, e “il fardello delle tribolazioni quotidiane, non con l'anima dei disperati, ma con la serenità di chi sa di essere custodito nel cavo della mano di Dio.” (Don Tonino Bello) Amen. Santa Domenica delle Palme e buona settimana santa a tutti.

     

  • Le famiglie Rog di Messina vivono la Domenica della Parola di Dio al Servizio dei poveri

    d1642978 b4a4 4ab7 b8ee 9dc2d17f4ecc26 Gennaio, domenica della Parola di Dio dedicata al Servizio: questo è lo spot del gruppo delle famiglie Rog di Messina: un gruppo di famiglie originarie di messina che ha voluto vivere la domenica dedicata alla Parola di Dio, condividendola con le esperienze vocazionali del seminario, ma soprattutto cucinando e servendo alla Mensa del povero Sant'Annibale, dell'Istituto Antoniano Cristo Re. Menù del giorno: Pasta al Ragù, salsiccia e patatine, dolce, frutta e bibite per i quasi 100 ospiti che sono entrati oggi nella nostra mensa. Un atto di servizio e di carità a testimonianza che la Parola di Dio dopo essere ascoltata, va vissuta, all'interno della propria vocazione, nel servizio ai piccoli e ai poveri. (Sei di Messina o provincia e desideri fare anche tu un cammino di spiritualità nel rogate, come famiglia? Chiamaci o scrivici)