• Chi esce dalla chiesa a causa delle persone, non vi è mai entrato a causa di Gesù

    1493473285 1493473216 lapresse 20170429144647 22943517Un giovane: Non verrò più in Chiesa! Il prete allora rispose: - ma perché? Il giovane rispose: - Sì. Vedo la sorella che parla male di un'altra sorella; il fratello che non legge bene; il gruppo di canto che stona; le persone che durante le messe guardano il cellulare e poi tante e tante altre cose sbagliate che vedo fare in chiesa. Gli disse il parroco: Va bene. Ma prima voglio che tu mi faccia un favore: prendi un bicchiere pieno d'acqua e fai tre giri della chiesa senza versare una sola goccia d'acqua sul pavimento. Dopo di che, puoi lasciare la chiesa. E il giovane pensò: molto facile! E fatto i tre giri come il prete gli aveva chiesto disse: - sono pronto, padre. E il prete rispose: Quando stavi andando, hai visto tua sorella parlare male dell'altra? Il giovane: - no. Hai visto la gente lamentarsi degli altri? Il giovane: - no. Hai visto qualcuno guardando il cellulare? Il giovane: - no. Sai perché? - perchè eri concentrato sul bicchiere per non rovesciare l'acqua. Lo stesso vale per la nostra vita. Quando il nostro obiettivo è nostro Signore Gesù Cristo, non avremo tempo di vedere gli errori della gente. Chi esce dalla chiesa a causa delle persone, non vi è mai entrato a causa di Gesù

  • Il Sacerdote e il celibato

    sacerdotale«… ma io spero che la Chiesa conservi il santo coraggio di esigere il celibato dai preti anche tra il clero diocesano. In questo contesto mi interessano ben poco tutte le storie erudite che mi vengono raccontate sul modo in cui è sorto il celibato nella Chiesa latina, sul modo in cui abbia influito tutto il possibile del cristianesimo, della grecità, dell’umano e del troppo umano. Quasi tutto quello che appartiene al cristianesimo, è diventato ‘storico’, ha dovuto dapprima ritrovare se stesso, anche attraverso costellazioni molto umane nella storia. E tuttavia, una volta raggiunto, appartiene all’essenza eterna del cristianesimo ed anche se conserva una sua storia ulteriore in avanti, non diventa mai una ‘moda’ da poter far retrocedere a pezzo da museo dell’oscura preistoria.» (K. Rahner, Lettera aperta sul celibato)