Scapolare di Sant'Antonio

Per riceverlo Clicca qui

Scapolare della Madonna del Carmelo

scapolare Madonna Carmelo

Per riceverlo Clicca qui

Intezione di messa

Per lasciare un intenzione per la Messa che sarà celebrata domani 

clicca qui

Contattaci!

 Padri Rogazionisti

Viale Principe Umberto 89/93 - 98122 Messina

Telefono: 090 712117

Fax: 090 6781054

Whatsapp: 3397645991

E-mail: segreteria@cristore.it

“In verità, in verità io vi dico: voi mi cercate non perché avete visto dei segni (Commento al Vangelo dell'1Agosto 2022)

I AGOSTO DOMENICA“In verità, in verità io vi dico: voi mi cercate non perché avete visto dei segni, ma perché avete mangiato di quei pani e vi siete saziati.”, la risposta del Maestro, ritiratosi da solo sul monte per sfuggire alla folla che dopo il miracolo dei pani voleva proclamarlo re, ed era stato ritrovato a Cafarnao “di là dal mare”, è il preludio al discorso più duro e difficile di tutto il Vangelo, e “vuole aprire ad un orizzonte dell’esistenza che non è semplicemente quello delle preoccupazioni quotidiane del mangiare, del vestire, della carriera” (Benedetto XVI), cose importanti e per le quali ciascuno si deve impegnare, ma senza dimenticare che “tutta la storia umana con i suoi drammi e le sue gioie deve essere vista in prospettiva eterna.” (San Giovanni Paolo II) Accogliendo l’appello di Paolo: “Fratelli, vi dico e vi scongiuro nel Signore: non comportatevi più come i pagani...” (Ef), ci rivestiremo dell’uomo nuovo e purificheremo la mente dalla “tentazione comune, di ridurre la religione solo alla pratica delle leggi” (Papa Francesco) che può farci dire come la folla: “Che cosa dobbiamo compiere per fare le opere di Dio?”, dimenticando che “solo se ci lasceremo coinvolgere in questo rapporto d’amore e di fiducia con Gesù, saremo capaci di compiere opere buone che profumano di Vangelo, per il bene e le necessità dei fratelli” (Papa Francesco) Facciamo nostro il desiderio della folla: “Signore, dacci sempre questo pane”, e il Risorto si renderà presente nella Parola e nell’Eucaristia, in questa XVIII domenica, grazie alle mani consacrate dei suoi ministri ordinati, che come Mosè ripetono incessantemente a tutti noi: “È il Pane della Vita che il Signore vi ha dato in cibo.” (Esodo); possa “Colui che discende dal cielo e dà la vita al mondo” renderci testimoni della sua “offerta di vita e anelito a sempre più grande vita; è una calda corrente d'amore che entra e fa fiorire le radici del cuore.” (E. Ronchi) La Dolce Madre Celeste, ci prenda per mano e ci conduca dal Figlio, “non per non aver più fame del pane materiale, ma perché abbiamo scoperto e ci interessa di più il pane di vita eterna e le sorgenti d'acqua viva che ci disseteranno in eterno.” (W. Chasseur) Amen. Santa domenica.

Accendi un Cero a Sant'Antonio e Sant'Annibale

Per accendere un Cero

Clicca qui

Richiedi una Messa

Per richiedere una S. Messa

Clicca qui

La pagina Facebook