Scapolare di Sant'Antonio

Per riceverlo Clicca qui

Scapolare della Madonna del Carmelo

scapolare Madonna Carmelo

Per riceverlo Clicca qui

Intezione di messa

Per lasciare un intenzione per la Messa che sarà celebrata domani 

clicca qui

Contattaci!

 Padri Rogazionisti

Viale Principe Umberto 89/93 - 98122 Messina

Telefono: 090 712117

Fax: 090 6781054

Whatsapp: 3397645991

E-mail: segreteria@cristore.it

Bomboniere Solidali

Nel giorno della tua festa scegli di fare un gesto d'amore per i piccoli ed i poveri, scegliendo le nostre bomboniere. Clicca per vedere il catalogo

B0

Perchè mi hai veduto, hai creduto!

perchè hai veduto“Perché mi hai veduto, tu hai creduto; beati quelli che non hanno visto e hanno creduto!”, è la domenica di Tommaso, l’Apostolo assente, incredulo alle parole dei discepoli perché “nonostante l’incontro che avevano avuto con il Risorto…continua a vedere una comunità impaurita e chiusa dentro” (Padre G. Piccolo, Gesuita), e non come chi ha fatto una “esperienza di bellezza, di un incontro reale…che investe anche il corpo e i sensi.” (E. Bianchi) È anche la domenica detta in Albis nel ricordo dei neofiti che deponevano la veste battesimale ricevuta nella Veglia, segno dell’amore di Dio e della “vittoria che ha vinto il mondo: la nostra fede” (San Giovanni), fede vissuta dalla primitiva comunità che respirava con “un cuore solo e un’anima sola…e nessuno era bisognoso” (Atti), perché solo “la vittoria di Gesù sulla morte rende liberi gli uomini.” (C. Sprinzeles) Ringraziamo il Signore, che incontrando i discepoli che lo avevano abbandonato “non fa lunghe prediche. A loro, che erano feriti dentro, mostra le sue piaghe” (Papa Francesco), nel giorno in cui la Comunità cristiana celebrerà l’Eucaristia “prova molto forte della Risurrezione di Cristo, perché solo un avvenimento straordinario e sconvolgente poteva indurre i primi cristiani a iniziare un culto diverso rispetto al sabato ebraico.” (Benedetto XVI) È anche la Domenica della Divina Misericordia, istituita da San Giovanni Paolo II nel 2000, per il dono della Riconciliazione: “Ricevete lo Spirito Santo. A coloro a cui perdonerete i peccati, saranno perdonati…”, Sacramento che ci fa sperare che “fra l'ultimo nostro respiro e l'inferno, c'è tutto l'oceano della misericordia di Dio” (S. Agostino), e per accogliere il desiderio espresso dal Risorto a Santa Faustina. Possa il Risorto, presente nella Parola e nell’Eucaristia, avvicinarsi a ciascuno di noi, come fece con Tommaso al quale “non gli rimprovera la fatica di credere, ma si avvicina ancora, e tende quelle mani dove l'amore ha scritto il suo racconto d'oro.” (E. Ronchi) Maria, Madre della Misericordia, ci renda oranti ogni giorno nel professare la nostra fede nel Risorto, come Tommaso e Santa Faustina: “Mio Signore e mio Dio, confido in Te. Amen." Santa domenica.

Accendi un Cero a Sant'Antonio e Sant'Annibale

Per accendere un Cero

Clicca qui

Richiedi una Messa

Per richiedere una S. Messa

Clicca qui

La pagina Facebook