Scapolare di Sant'Antonio

Per riceverlo Clicca qui

Scapolare della Madonna del Carmelo

scapolare Madonna Carmelo

Per riceverlo Clicca qui

Intezione di messa

Per lasciare un intenzione per la Messa che sarà celebrata domani 

clicca qui

Contattaci!

 Padri Rogazionisti

Viale Principe Umberto 89/93 - 98122 Messina

Telefono: 090 712117

Fax: 090 6781054

Whatsapp: 3290147146

E-mail: segreteria@cristore.it

Bomboniere Solidali

Nel giorno della tua festa scegli di fare un gesto d'amore per i piccoli ed i poveri, scegliendo le nostre bomboniere. Clicca per vedere il catalogo

B0

MARIA ADDOLORATA. PER UNA MADRE IL DOLORE PIU’ GRANDE E’ VEDERE MORIRE IL PROPRIO FIGLIO.

31MARIA ADDOLORATA. PER UNA MADRE IL DOLORE PIU’ GRANDE E’ VEDERE MORIRE IL PROPRIO FIGLIO.
Fra i tanti titoli e celebrazioni che la Chiesa riserva alla Madonna, il più sentito perché più vicino alla realtà umana, è quello di Beata Vergine Maria Addolorata; il dolore è presente nella nostra vita sin dalla nascita. Poi ci segue più o meno intenso, più o meno costante, nei suoi vari aspetti, fisici, morali, spirituali, lungo il corso della vita.
Veder morire un figlio è per una madre il dolore più grande che ci sia, quel figlio al quale avrebbe voluto ridare cento volte la vita e magari sostituirsi ad esso nel morire.
Moltissime madri nella storia del mondo che hanno subito questo immenso dolore, si sono rivolte spesso alla Madonna Addolorata per trovare sostegno e consolazione, perché Maria ha visto morire il Figlio in modo atroce, consapevole della sua innocenza.
Il dolore di Maria per la morte di Gesù fu l’epilogo di un lungo soffrire, in silenzio e senza sfogo, conservato nel suo cuore, iniziato dalla profezia del vecchio Simeone che le disse: “E anche a te una spada trapasserà l’anima”.
Tutti coloro che soffrono nella propria carne e nel proprio animo, le pene derivanti da malattie, disabilità, ingiustizia, povertà, persecuzione, violenza fisica e mentale, perdita di persone care, tradimenti, mancanza di sicurezza, solitudine, si rivolgano a Maria, Consolatrice degli afflitti, perché avendo Ella sofferto tanto per la Passione di Gesù, potrà essere per tutti noi esempio su come affrontare e sopportare le nostre sofferenze.

Accendi un Cero a Sant'Antonio e Sant'Annibale

Per accendere un Cero

Clicca qui

Richiedi una Messa

Per richiedere una S. Messa

Clicca qui

La pagina Facebook