Scapolare di Sant'Antonio

Per riceverlo Clicca qui

Scapolare della Madonna del Carmelo

scapolare Madonna Carmelo

Per riceverlo Clicca qui

Intezione di messa

Per lasciare un intenzione per la Messa che sarà celebrata domani 

clicca qui

Contattaci!

 Padri Rogazionisti

Viale Principe Umberto 89/93 - 98122 Messina

Telefono: 090 712117

Fax: 090 6781054

Whatsapp: 3290147146

E-mail: segreteria@cristore.it

Bomboniere Solidali

Nel giorno della tua festa scegli di fare un gesto d'amore per i piccoli ed i poveri, scegliendo le nostre bomboniere. Clicca per vedere il catalogo

B0

Gesù Gay: Ora abbiamo toccato il fondo! - Un attacco e un'offesa alla fede

Brasile, pioggia di polemiche per iGesù Gayl Gesù gay di Netflix. Contro la pellicola, su Change.org sono state già raccolte più di un milione e 300mila firme. Sta facendo discutere e suscitando un mare di polemiche in Brasile il film Netflix "A Primeira Tentação de Cristo" ("La prima tentazione di Cristo"), insolita e ironica revisione della vita di Gesù. Contro la pellicola, in cui il figlio di Dio viene raccontato come totalmente disinteressato a diffondere la parola del Padre e innamorato del fidanzato Orlando, su Change.org sono state già raccolte più di un milione e 300mila firme. Un insolito GesùIl film inizia con il ritorno di Gesù dal deserto, dove è rimasto 40 giorni. Ad attenderlo trova Maria e Giuseppe e una rivelazione: è stato adottato. Il suo vero padre non è infatti Giuseppe, ma Dio. Gesù è pronto però al "contrattacco": non ha la minima intenzione di adempiere al volere di Dio e passare il suo tempo a diffondere la parola del Padre. Preferisce infatti tenersi alla larga dalle responsabilità e dedicarsi al fidanzato Orlando. Le polemiche: "Villipendio della religione" Il film non è decisamente piaciuto a un folto gruppo di brasiliani che hanno firmato una petizione su Change.org affinché la pellicola sia ritirata e i Porta dos Fundos,  comici videomaker autori del film, vengano ritenuti responsabili del reato di vilipendio alla religione. Sulla questione è intervenuto inoltre anche il figlio del presidente del Brasile. "Netflix ha lanciato uno speciale di Natale in cui Gesù è gay e ha una relazione con Orlando, interpretato da Fabio Porchat. Inoltre, si rifiuta di predicare la parola di Dio. Siamo a favore della libertà di espressione, ma perché attaccare la fede dell'86% della popolazione?", si legge infatti in un tweet di Eduardo Bolsonaro. L'Antoniano Cristo Re si propone di alimentare la raccolta firme perchè questo attacco alla fede venga subito cancellato e propone di disdire in massa in contratto con Netflix come reazione ad una scelta scellerata di palinsesti cinematografici. Se sei d'accordo con noi CONDIVIDI! 

Accendi un Cero a Sant'Antonio e Sant'Annibale

Per accendere un Cero

Clicca qui

Richiedi una Messa

Per richiedere una S. Messa

Clicca qui

La pagina Facebook