Scapolare di Sant'Antonio

Per riceverlo Clicca qui

Scapolare della Madonna del Carmelo

scapolare Madonna Carmelo

Per riceverlo Clicca qui

Intezione di messa

Per lasciare un intenzione per la Messa che sarà celebrata domani 

clicca qui

Contattaci!

 Padri Rogazionisti

Viale Principe Umberto 89/93 - 98122 Messina

Telefono: 090 712117

Fax: 090 6781054

Whatsapp: 3290147146

E-mail: segreteria@cristore.it

Bomboniere Solidali

Nel giorno della tua festa scegli di fare un gesto d'amore per i piccoli ed i poveri, scegliendo le nostre bomboniere. Clicca per vedere il catalogo

B0

2 Giugno "Ascensione del Signore" - Commento alla Parola di Dio

parola del giorno“Così sta scritto: il Cristo patirà e risorgerà dai morti il terzo giorno…Di questo voi siete testimoni.”, la Parola che il Risorto consegna ai discepoli, prima di essere “elevato in alto e una nube lo sottrasse ai loro occhi” (Atti), ci rivela che con l’Ascensione “la nostra umanità è portata alla altezza di Dio; così, ogni volta che preghiamo, la terra si congiunge al Cielo.” (Benedetto XVI) Non restiamo a fissare il cielo, perché ciò che sembra essere “un distacco è l'inizio di una nuova presenza. Assiso alla destra del Padre, Cristo si fa…compagno di viaggio dell'uomo…che deve fissare la meta definitiva della umana esistenza, e trovare la forza di camminare e di impegnarsi per costruire un mondo migliore.” (San Giovanni Paolo II) Ringraziamo il Signore, che si è incarnato per “annullare il peccato mediante il sacrificio di se stesso” e tornerà al compimento della storia per “coloro che l’aspettano per la loro salvezza… perché è degno di fede colui che ha promesso.” (Ebrei); fede che “diventa speranza: una speranza vittoriosa che emana dal Mistero dell'Ascensione, fonte ed esempio del nostro futuro destino." (San Paolo VI) Sediamoci alla mensa della Parola e dell’Eucaristia, anticipo del Banchetto che vivremo nella Gerusalemme celeste, in questa Solennità dell’Ascensione, nella quale “cielo e terra entrano in collisione, non per esplosione, ma per un abbraccio e un dialogo” (S. Kierkegaard), e ringraziamo il Risorto che “non abbandona i suoi…ma entra nel profondo di tutte le vite…se prima era insieme con i discepoli, ora sarà dentro di loro.” (E. Ronchi) Maria, Madre della Chiesa, in comunione di preghiera coi discepoli nel Cenacolo, in attesa che si realizzasse la promessa del Figlio: “…riceverete la forza dallo Spirito Santo che scenderà su di voi” (Atti), ci aiuti “a tenere in alto i nostri cuori…ad avere i piedi per terra, e a seminare con coraggio il Vangelo nelle situazioni concrete della vita e della storia.” (Papa Francesco) Sull’esempio del Risorto che mentre “si staccò da loro e veniva portato su, in cielo”, benedisse i discepoli, impariamo a benedire “tutti gli uomini, che sono tutti suoi figli; persino i più cattivi…non malediciamoli mai…pregando ogni giorno per tutti.” (Beato Charles De Foucald) Amen. Santa Solennità dell’Ascensione a tutti.

Accendi un Cero a Sant'Antonio e Sant'Annibale

Per accendere un Cero

Clicca qui

Richiedi una Messa

Per richiedere una S. Messa

Clicca qui

La pagina Facebook