Scapolare di Sant'Antonio

Per riceverlo Clicca qui

Scapolare della Madonna del Carmelo

scapolare Madonna Carmelo

Per riceverlo Clicca qui

Intezione di messa

Per lasciare un intenzione per la Messa che sarà celebrata domani 

clicca qui

Contattaci!

 Padri Rogazionisti

Viale Principe Umberto 89/93 - 98122 Messina

Telefono: 090 712117

Fax: 090 6781054

Whatsapp: 3290147146

E-mail: segreteria@cristore.it

Bomboniere Solidali

Nel giorno della tua festa scegli di fare un gesto d'amore per i piccoli ed i poveri, scegliendo le nostre bomboniere. Clicca per vedere il catalogo

B0

Gettate le reti dalla parte destra e troverete.. - commento alla Parola di Dio di Domenica 5 Maggio 2019

III domenica di pasquaGettate la rete dalla parte destra e troverete.”, le parole che il Risorto rivolse ai discepoli sul mare di Tiberiade dopo una pesca notturna infruttuosa, che non si erano “accorti che era Gesù”, perché “Egli non è tornato, come Lazzaro, alla vita di prima, ma è entrato in una nuova vita...Per riconoscerlo bisogna aprire altri occhi, quelli della fede” (Padre R. Cantalamessa), invitano a non perdere la speranza, perché quando Cristo si manifesta sulle rive della nostra vita, “il buio è vinto dalla luce, il lavoro inutile diventa nuovamente fruttuoso e promettente…perché Lui è con noi.” (Papa Francesco) E’ Lui, “l’Agnello, che è stato immolato...degno di ricevere potenza e ricchezza, sapienza e forza, onore, gloria e benedizione.” (Apocalisse) E’ Lui che ci chiede di “obbedire a Dio invece che agli uomini” (Atti), soprattutto nel difendere il valore della vita dal concepimento alla fine naturale, della fratellanza tra tutti gli uomini e della famiglia naturale fondata sul matrimonio tra maschio e femmina. Ringraziamo il Risorto che “ha fortificato” l’Apostolo Pietro con la triplice domanda: “...mi ami più di costoro?”, perché le parole del Risorto “ribaltano le attese: io lascio tutto all'amore, non a dottrine, non a sistemi di pensiero...Il mio progetto, il mio messaggio è l'amore.” (E. Ronchi) Riconosciamo la presenza del Risorto tra noi, come il discepolo che Gesù amava: “È il Signore!” e accogliamo il suo invito: “Venite a mangiare”, sedendoci alla mensa della Parola e dell’Eucaristia, certi che dalla Risurrezione, e fino al termine del tempo Egli continua a prepararci da mangiare perché “dopo l'ultima cena in cui aveva lavato i piedi ai discepoli, non si era ancora tolto il grembiule e continua a servire.” (W. Chasseur) La Vergine Maria assista, con la sua materna intercessione, Papa Francesco, Successore di Pietro, perché ogni giorno ripeta con Pietro: “Signore, Tu sai tutto e sai quanto ti amo!”, e guidi la Chiesa, la Barca chiamata a gettare le reti nella storia, come i discepoli che pescarono “153 grossi pesci, tanti quante erano le specie allora conosciute, a indicare l’universalità della chiesa. Eppure la rete non si spezza, come la tunica di Cristo non era stata lacerata dai soldati al momento della crocifissione.” (E. Bianchi) Amen. Santa domenica.

Accendi un Cero a Sant'Antonio e Sant'Annibale

Per accendere un Cero

Clicca qui

Richiedi una Messa

Per richiedere una S. Messa

Clicca qui

La pagina Facebook