Scapolare di Sant'Antonio

Per riceverlo Clicca qui

Scapolare della Madonna del Carmelo

scapolare Madonna Carmelo

Per riceverlo Clicca qui

Intezione di messa

Per lasciare un intenzione per la Messa che sarà celebrata domani 

clicca qui

Contattaci!

 Padri Rogazionisti

Viale Principe Umberto 89/93 - 98122 Messina

Telefono: 090 712117

Fax: 090 6781054

Whatsapp: 3290147146

E-mail: segreteria@cristore.it

Bomboniere Solidali

Nel giorno della tua festa scegli di fare un gesto d'amore per i piccoli ed i poveri, scegliendo le nostre bomboniere. Clicca per vedere il catalogo

B0

Sant'Annibale e i legami con Luisa Piccarreta, e la Divina Volontà

luisa piccaretaE' famoso in tutto il mondo, Sant'Annibale anche per i suoi stretti legami con la serva di Dio, Luisa Piccarreta, (il cui corpo riposa a Corato (Ba), la veggente che diede inizio alla devozione che oggi è un movimento diffuso in tutto il mondo chiamato della "Divina Volontà". Proprio per dare merito a questo stretto rapporto ci piace riportare qui un testo degli Scritti della Serva di Dio Luisa Piccarreta: Mi sentivo preoccupata per questi scritti sulla Divina Volontà ed il mio dolce Gesù, si è fatto vedere nel mio interno che teneva tutti i volumi scritti su di Essa e che prendeva uno per uno nelle sue mani, li guardava con tale tenerezza amorosa, come se stesse per scoppiargli il Cuore, e come li prendeva così se li metteva tutti ordinati nel suo Cuore Santissimo, io son rimasta meravigliata nel vederlo con quanto amore amava quegli scritti e con quanta gelosia se li chiudeva nel suo Cuore per custodirli, e Gesù, nel vedere la mia meraviglia, mi ha detto: “Figlia mia, se tu sapessi quanto amo questi scritti, essi mi costano più della stessa Creazione e Redenzione, quanto amore e lavoro ci ho messo in questi scritti, mi costano assai assai, c’è dentro tutto il valore della mia Volontà, sono la manifestazione del mio regno e la conferma che voglio il regno della mia Volontà Divina in mezzo alle creature. Il bene che faranno sarà grande, saranno come Soli che sorgeranno in mezzo alle tenebre fitte dell’umano volere, come vite che metteranno in fuga la morte alle povere creature, essi saranno il trionfo di tutte le opere mie, la narrazione più tenera, più convincente di come amai ed amo l’uomo. Perciò l’amo con tale gelosia che li custodirò nel mio Cuore Divino, né permetterò che neppure una parola vada perduta. Che cosa non ho messo in questi scritti? Tutto, grazia sovrabbondante, luce che illumina, riscalda, feconda, amore che ferisce, verità che conquistano, allettamenti che rapiscono, vite che porteranno la resurrezione del regno della mia Volontà. Perciò anche tu apprezzali e fanne quella stima che meritano e godi del bene che faranno.” (Vol XXXIII, 8 marzo 1928)

Accendi un Cero a Sant'Antonio e Sant'Annibale

Per accendere un Cero

Clicca qui

Richiedi una Messa

Per richiedere una S. Messa

Clicca qui

La pagina Facebook